Archivio per settembre, 2009

Ultrà (1991) un film di Ricky Tognazzi

Posted in celluloide, cinema, cinema italiano with tags , , , , , , , , on settembre 22, 2009 by alessandro dionisi

ultrà 19

Siamo alla fine degli anni ’80, inizi ’90, periodo nel quale tifosi e sportivi attendevano con impazienza 90° minuto e si collegavano alle radioline isolandosi dal resto del mondo. Si andava allo stadio presto, perché le coreografie venivano esposte a pochi minuti dal fischio iniziale dell’arbitro e gli striscioni, insieme ai fumogeni, davano maggior colore alla curva della squadra del cuore. Il tifo era organizzato, si divideva solitamente per gruppi e molti di essi portavano il nome del quartiere di una  città. Sono gli anni in cui le curve erano al centro delle attenzioni  sia nel  bene, con i loro colori,  tifo, tamburi che rullavano costantemente,  che nel male, punto di ritrovo dove molto spesso si raggruppavano  anche chi non adulava la squadra e cercava modo di mettersi al centro  dell’attenzione  verso l’opinione pubblica.
Siamo alla fine degli anni ’80, inizi ’90, periodo nel quale tifosi e sportivi attendevano con impazienza 90° minuto e si collegavano alle radioline isolandosi dal resto del mondo. Si andava allo stadio presto, perché le coreografie venivano esposte a pochi minuti dal fischio iniziale dell’arbitro e gli striscioni, insieme ai fumogeni, davano maggior colore alla curva della squadra del cuore. Il tifo era organizzato, si divideva solitamente per gruppi e molti di essi portavano il nome del quartiere di una  città. Continua a leggere
Annunci

Meddle TV

Posted in Uncategorized on settembre 9, 2009 by alessandro dionisi

Meddle TV

Posted using ShareThis

Full Metal Jacket (1987)- un film di Stanley Kubrick

Posted in celluloide, cinema, Uncategorized with tags , , , , , , on settembre 4, 2009 by alessandro dionisi

fmj 42

” Questo è il mio fucile. Ce ne sono tanti come lui, ma questo è il mio. Il mio fucile è il migliore amico e la mia vita. Io debbo dominarlo come domino la mia vita. Senza di me il mio fucile non è niente. Debbo colpire il bersaglio. Debbo sparare meglio del nemico che cerca di sparare me. Debbo sparare prima che lui spari me. E lo farò a cospetto di Dio. Giuro su questo credo. Il mio fucile e me stesso siamo difensori della patria, siamo i dominatori dei stessi nemici, siamo i salvatori della nostra vita e così sia. Finchè non ci sarà più nemico ma solo pace. Amen. ”

Continua a leggere